Come provare l'assenteismo?

Inviata da Alessandro. 7 nov 2014 20 Risposte

Posso far seguire un dipendente in malattia? Quali prove mi può fornire un investigatore privato? In passato ho provato ma non mi hanno fornito ne foto ne video, perché diceva che violava la privacy.

investigatore , investigatore privato , prove , dipendente , foto , seguire , video , malattia

Miglior risposta

Con la sentenza n. 14197 la Suprema Corte di Cassazione ribadisce la liceità del controllo sui dipendenti, da parte dell’investigatore privato pagato dall’azienda, quando ci sia il sospetto della eventuale commissione di reati.
Se è vero che vi è giurisprudenza consolidata che permette tale controllo nei confronti dei dipendenti, vi è peró da ricordare che la Corte esclude che l’attività investigativa commissionata dal datore di lavoro possa estendersi all’ordinaria attività lavorativa.

Nello specifico, La situazione trattata dalla Corte si riferiva ad un licenziamento avvenuto in quanto, grazie al buon rendimento dell’attività investigativa, il datore di lavoro lo ha sorpreso ad appropriarsi dei beni dell’albergo in cui lavorava.
Il ricorso dell’uomo è stato respinto dalla Corte che ha colto l’occasione per ribadire che il detective privato può controllare il dipendente, solo nel caso in cui ci sia il sospetto di un illecito ma non anche per verificare l’esatto adempimento della prestazione lavorativa dovuta.
Altra possibilità evidenziata dai giudici si riferisca al fatto che l’investigatore può procedere alla perquisizione personale, cioè corporale, del dipendente ma non alla perquisizione dell’auto o dell’abitazione. Infine, i giudici precisano che solo l’investigatore privato può controllare l’attività del dipendente in relazione alla sottrazione di beni aziendali.

Quali sono dunque le attività lecite, nel caso esposto dall’utente:
- Pedinamento (statico e dinamico)
- Pedinamento attraverso GPS satellitare
- Riprese video/fotografiche

Quale valenza hanno, dunque, le prove fornite lecitamente dall’agenzia investigativa?

Sino a poco tempo fa il rapporto investigativo non rappresentava una prova certa delle circostanze in esso descritte, poiché considerato “scritti provenienti da terzi”; rappresentava dunque una prova “atipica”, ammessa a discrezione del giudice solo in determinate occasioni e peraltro considerata giuridicamente valida, solo con la testimonianza del titolare dell’agenzia che aveva redatto il report.

Secondo l’orientamento giurisprudenziale più recente - Cassazione Civile 23 maggio 2014 n. 11516 – le prove fornite dall’agenzia investigativa devono essere ritenute “oggettivamente valide” se queste sono prodotte legittimamente e se il materiale sviluppato (foto/filmati) non sia stato artefatto in alcuna maniera.
Questo vuol dire che le prove raccolte devono essere prodotte unitamente al dispositivo che ha consentito l’archiviazione (potrebbe essere infatti richiesta una perizia di parte sulle fotografie scattate, da qui l’esigenza di conservare la scheda di memoria, ad esempio, della macchina fotografica).

Sulla modalità descritta dall’utente in merito all’attività svolta dal collega, non conoscendo nella sua interezza il caso trattato e non volendo giudicare l’operatività del servizio svolto, mi sento di affermare che in questi casi vi siano varie strategie che si possono adottare per avere certezza delle prove (soprattutto con fotografie e filmati).

CIS srl
dr Enrico Barisone

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

tutto si puo fare basta attenersi alle regole, e per il pedinamento del personale per prove certe ,basta che contatti le agenzie investigative piu vicino a lei. se vuole mi puo contattare tramite il portale. grazie grazie.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

bruno corti

Buonasera e grazie per aver scelto e contattato la nostra azienda,
sono il Sig. Domesi e sono il titolare.
Per rispondere alla sua domanda le cito la sentenza n. 14197, con la quale la Suprema Corte di Cassazione ribadisce la liceità del controllo sui dipendenti, da parte dell’investigatore privato pagato dall’azienda, quando ci sia il sospetto della eventuale commissione di reati.
Pertanto se i suoi sospetti dovessero risultare fondati noi saremmo in grado di fornirle foto, video e quant'altro potesse provare l'illecito, o viceversa che potesse provare la buona fede del suo dipendente.
Con la speranza di esserle stato di aiuto porgo i più cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

3 DIC 2014

Anonimo

Buongiorno, si può fare un servizio di controllo per documentare l'assenteismo e appurare se l'assenza dal posto di lavoro è realmente a causa di malattia. Dovrebbe firmare un mandato ad un'agenzia con regolare licenza al fine di avere tutte le prove necessarie

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

19 NOV 2014

Logo Investigazioni Ivana Fois Investigazioni Ivana Fois

42 Risposte

16 voti positivi

certo che e' òpossibile ovviamente ci deve dare regolare incarico ci contatti direttamente.



Distinti saluti


Diamond srl

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Diamond Srl Bonifiche Investigazioni Diamond Srl Bonifiche Investigazioni

93 Risposte

70 voti positivi

foto e video si possono utilizzare se fatte nel rispetto delle normative vigenti, il dipendente si può anche controllare ci sono anche sentenze della cassazione in tal senso, se vuole approfondire l'argomento mi contatti pure senza impegno da parte sua.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo G&c Detective G&c Detective

137 Risposte

58 voti positivi

Il servizio è Investigazione Dipendente. Dove si accertano tutti gli obblighi dei dipendenti. Contattateci dettagliando cose le occorre, luogo, e indirizzo dipendente, in modo da poterle fare un preventivo preciso.

Cordiali Saluti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Fidélitas Srl Fidélitas Srl

87 Risposte

19 voti positivi

Buongiorno.
Lei può far seguire un dipendente se sussistono valide ragioni...
L'investigatore privato DEVE fornire una relazione sui movimenti che quest'ultimo effettuerà e integrare al suo interno, eventuale materiale (foto, video, ecc.) raccolto durante l'investigazione.
Tenga presente che già la "relazione" finale è da considerarsi prova in quanto è a tutti gli effetti di legge una testimonianza di quanto rilevato.
Qualora dovesse aver bisogno di assistenza in merito a questa vicenda, non esiti a contattarci per una consulenza gratuita e senza impegno presso i ns. studi.
Buona giornata

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Anonimo-52155 Anonimo-52155

38 Risposte

9 voti positivi

Gentilissimo, l'indagine che intende fare è perfettamente lecita ed in linea con i vari servizi di un Investigatore autorizzato, basta che tale investigatore abbia cine macro area la indagini aziendali.
Chi non le ha rilasciato nessuna documentazione in passato significa che non era autorizzato a farlo.
Ci contatti privatamente così da permetterci di poterla aiutare al meglio.
Cordiali saluti
Task Invest Investigazioni

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Task Invest Investigazioni Pisa Task Invest Investigazioni Pisa

15 Risposte

9 voti positivi

Buongiorno, quello che le forniamo dopo l'indagine per assenteismo su lavoro sono prove fotografiche e video della persona fisica e del suo tempo passato durante la sua malattia dichiarata. Per maggiori informazioni mi contatti ed insieme studieremo il da farsi.
Cordiali saluti
Agenzia Investigativa De Rossi Franco.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Agenzia Investigativa De Rossi Franco Agenzia Investigativa De Rossi Franco

142 Risposte

45 voti positivi

buongiorno, uno dei modi certi per provare l'assenteismo sul lavoro è proprio rivolgersi ad un investigatore.
Noi eseguiamo quotidianamente questo tipo di attività assistendo i nostri Clienti dalla firma del mandato al licenziamento per giusta causa.
Se avesse bisogno di ulteriori informazioni non esiti a contattarci.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Elmainvestigazioni Elmainvestigazioni

326 Risposte

116 voti positivi

L'attività investigativa è finalizzata a far valere un diritto anche in sede giudiziaria. Lei può tranquillamente incaricare un investigatore per acquisire informazioni e documentare comportamenti che vadano a ledere il rapporto fiiduciario per il datore di lavoro da parte di un suo dipendente, ai sensi dell'art.5 comma 1, lett. a.I) del D.M. 269/2010. Le consiglio di rivolgersi ad un Istituto Investigativo più competente di quello già contattato. La relazione e le fotografie realizzate all'esito delle attività potranno essere prodotte ed utilizzate innanzi al l'autorità giudiziaria.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Istituto Investigativo Europeo Istituto Investigativo Europeo

20 Risposte

22 voti positivi

Egr. Sig. Alessandro,

in riscontro alla Sua mail sono a confermarLe la nostra disponibilità a svolgere l'indagine da Lei richiesta.

In particolare occorrerà effettuare degli appostamenti ed eventuali pedinamenti per verificare i movimenti del soggetto indagato.

Valutando il caso specifico si potrebbe prevedere l'utilizzo di apparato GPS (che offre il monitoraggio degli spostamenti di un qualsiasi mezzo 24 h su 24 fornendo l' esatta posizione).

La documentazione video-fotografica come la relazione investigativa sono comprese nel servizio ed hanno una valenza legale per eventuale utilizzo in sede giudiziale.

Distinti saluti,
Maurizio Gazza

PARMA INVESTIGAZIONI

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Gazza Investigazioni Parma Gazza Investigazioni Parma

189 Risposte

251 voti positivi

Egr. sig. Alessandro,
Le confermo che è lecito far controllare, da un’agenzia investigativa regolarmente autorizzata, il dipendente che si trova nel periodo di malattia. I controlli saranno volti ad appurare se lo stesso nel periodo d’interesse svolga altre attività lavorative o qualsiasi altra attività in palese contrasto con lo stato di malattia dallo stesso lamentato. Sarà altresì lecito e possibile fotografare e/o filmare il soggetto d’interesse. Al termine dell’attività d’indagine Le sarà rilasciato un rapporto informativo da poter produrre in sede giudiziaria.
Per qualsiasi altra informazione e/o approfondimento in merito alla Sua necessità non esiti a contattarci.
Cordiali saluti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Romapol Investigazioni Romapol Investigazioni

2 Risposte

7 voti positivi

FORSE in passato l agenzia NON ERA in possesso di licenza per indagini penali con cui si possono portare foto e video come prova. HA parte che poi basta il rapporto dell agenzia .
per poter licenziare il dipendente pero servono determinate azioni compiute dal dipendente poiche con la legge fornero deve aver commesso determinate azioni per essere licenziato.
SE vuole noi possiamo agire a riguardo

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Falcon Investigazioni

Non è vero niente basta provare che durante lore che deve stare a casa sia fuori e il gioco e fatto! Tante agenzie lo fanno ! A disposizione

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Agenzia biancalani

Con una attività di osservazione, pedinamento e controllo, effettuata con ausilio di strumenti di localizzazione. si posso fare sia fotografie che video (tranne che all'interno di proprietà private) in quanto il codice deontologico per difensori e investigatori privati autorizza, a determinate condizioni, questo tipo di trattamento.
Evidentemente chi le ha detto che non poteva fare foto e video aveva una conoscenza superficiale delle norme di legge vigenti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Modenaonline Investigazioni di Michele Gandolfi Modenaonline Investigazioni di Michele Gandolfi

15 Risposte

8 voti positivi

Dietro la parola "privacy" ci si nasconde facilmente e molti non conoscono neppure il vero significato di questa parola. Violare la privacy significa venire a conoscenza e divulgare quei dati sensibili di una persona, come ad esempio, orientamenti sessuali, religione o altri dati che sono personali, pertanto seguire un dipendente con loscopo di conoscere quanto da Lei chiesto non è violazione e quindi l'investigatore privato e' legittimato con il suo mandato ad effettuare tale accertamento procurando prove ben precise con foto e video con le quali il datore di lavoro potrà presentare davanti il giudice nel caso in cui sia necessario. Avere le le prove e' un suo diritto !

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Agenzia Investigativa Luce Agenzia Investigativa Luce

7 Risposte

5 voti positivi

Buongiorno, Lei può far seguire il suo dipendente da un investigatore privato "autorizzato con regolare licenza" e l'investigatore dovrà fornire prove video fotografiche da allegare ad una relazione dettagliata del servizio che potrà portare a giudizio. Espertissima che le consiglio per questo tipo di servizio è "Ivana Fois Investigazioni", le dica che la manda Paolo Capponi ed avrà un trattamento a riguardo. Distinti saluti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Paolo

Salve, lei si deve rivolgere ad una agenzia investigativa autorizzata e sicuramente risolverà il problema. Noi abbiamo fatto parecchi lavori per assenteismo ed abbiamo fornito foto e video, inoltre accompagnati da una relazione investigativa che lei può produrre in sede di giudizio ed è valida a tutti gli effetti di legge.
Il Direttore

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

17 NOV 2014

Logo Investigazioni Private Lynx Investigazioni Private Lynx

74 Risposte

54 voti positivi